Home page I sette peccati capitali

___________________________________________________
Capitolo I
IL PRETE
“Uff, queste beghine insopportabili!” Aveva esclamato con tono irritato Don Pietro Rossi, all’ennesimo squillo del campanello della sacrestia. “Sono delle vere rompicoglioni!”
Aveva lasciato l’ultimo dei pacchi ancora da confezionare, si era alzato dal tavolino, non riuscendo a trattenere tra i denti una bestemmia, e, dopo avere chiuso a chiave la porta del suo studio, si era diretto verso la porta a vetri, che dalla sacrestia dava accesso all’interno della chiesa. Don Bartolomeo, il suo collega, non c’era: si era recato a Viterbo da sua sorella, gravemente malata, e non avrebbe fatto ritorno prima della tarda serata. Per giunta aveva portato con sé anche Filippo, il sacrestano, un povero diavolo mezzo rincitrullito, così Don Pietro era rimasto completamente solo, unico baluardo della Chiesa contro l’assedio dell’orda barbarica di petulanti vecchiette, che lo ossessionavano con i loro insistenti richiami al confess...

Leggi tutto l'articolo