Huacachina, la piccola oasi mozzafiato nel deserto del Perù

In Perù, lontano delle rotte turistiche più battute, c'è un luogo che ha dell'incredibile.
È un'oasi nel cuore del deserto ed è diventata, inspiegabilmente, una popolare meta di viaggio.
Potrebbe sembrare un miraggio, Huacachina, sperduta com'è a 180 miglia di distanza da Lima.
Invece esiste per davvero, ed è uno straordinario paradiso nell'immensità dell'Área de Conservación Laguna Huacachina, nel deserto peruviano.
Il villaggio, perché di questo si tratta, non è per la verità lontano dalla città di Ica, un'antichissima cittadella nel deserto, fondata nel 1500 che conta un centinaio di abitanti.
Ma sono soprattutto i turisti a viverlo.
Ma come ha fatto, Huacachina, a trasformarsi da oasi a meta turistica? Negli Anni Quaranta iniziarono ad arrivare qui i peruviani facoltosi, che desideravano fare il bagno in tutta tranquillità e privacy nelle sue placide acque.
A partire dagli Anni Cinquanta, però, il sito perse la sua popolarità e fu per anni pressoché ignorato dal turismo.
Tutto cambiò nel 1990, quando alcuni imprenditori trovarono in Huacachina la perfetta destinazione per i turisti che - nel deserto - ci arrivano per fare sport.
Oggi, Huacachina - che è diventata talmente famosa da essere ritratta sulle banconote peruviane - ospita hotel e ostelli per ogni budget, ristoranti, noleggi di pedalò e offre la possibilità di organizzare avventurose escursioni nel deserto o di praticare sandboarding (una sorta di snowboarding, fatto sulle dune sabbiose).
Pare inoltre che le acque dell'oasi siano curative e che regalino benefici a chi soffre d'asma o di reumatismi.
Sono davvero tante, dunque, le attività che si possono svolgere qui.
Si possono degustare vini nelle sue vinerie oppure si può prendere un aereo diretto alle Linee di Nazca, o alle Bellestas Islands, il cui territorio è popolato da pinguini, foche e leoni marini.
Come si arriva ad Huacachina? Da Lima, bisogna prendere l'autobus che - in quattro ore e mezza - conduce a Ica e, da lì, proseguire in taxi.
Un viaggio non certo breve, ma pare ne valga davvero la pena.

Leggi tutto l'articolo