I CINESI INTERESSATI AL PORTO DI AUGUSTA?

    Augusta- La vocazione internazionale del porto di Augusta trova riscontro nel crescente interesse degli operatori asiatici nei confronti dello scalo siciliano.
Al Transport Logistic, salone internazionale della logistica in corso a Monaco di Baviera, si è svolto un interessante incontro tra i rappresentanti dell’Autorità portuale di Augusta e i vertici del porto di Shenzhen, quarto scalo al mondo per movimentazione delle merci e porto di riferimento per i principali investitori internazionali.
Il presidente di Assoporti, Francesco Nerli ha osservato:  “I porti siciliani rappresentano la cerniera propulsiva per lo sviluppo dei traffici internazionali.
I dirigenti del porto cinese di  Shrenzen, quarto porto al Mondo, vedono nello scalo di Augustaun accesso privilegiato all’Europa.
“Il Porto di Shenzhen è interessato a operare con i porti italiani” – ha  affermato Dong Yan ‘Zhe, capo dipartimento della Commissione Trasporti del porto di Shenzhen – “penso che in futuro il porto di Augusta potrà lavorare con noi”.
Il sistema portuale italiano, dunque, è  sempre più protagonista dei traffici commerciali nel bacino del Mediterraneo.
Per Francesco Nerli il potenziale di crescita dei porti del “Belpaese” è ancora elevato, e a   giocare un ruolo- chiave può essere proprio la Sicilia: “I porti italiani sono primi in Europa per numero di passeggeri e secondi nelle merci (statistiche Eurostat).
E’ un sistema portuale vivo e importante.
Ma possiamo fare molto di più, sia con i porti del Nord Adriatico e Tirreno, nei confronti dei traffici nella middle Europa, sia con i porti siciliani, per quanto riguarda lo sviluppo della rete delle autostrade del mare, dello short shipping, su nuovi traffici per lo sviluppo delle relazioni fra l’Europa e i paesi terzi e il Mediterraneo.
I porti siciliani hanno un ruolo di cerniera propulsiva per lo sviluppo di quelle aree”.

Leggi tutto l'articolo