I CRITTOGRAMMI MOZARTIANI DEL FLAUTO MAGICO E QUELLI DI LIVIA E ROBERTO IN “SINFONIA DELLA FELICITA’”.

I CRITTOGRAMMI MOZARTIANI DEL FLAUTO MAGICO E QUELLI DI LIVIA E ROBERTO IN “SINFONIA DELLA FELICITA’”.

Nel primo romanzo della trilogia di Sinfonia della Felicità, i due protagonisti, Livia e Roberto, parlano dei crittogrammi mozartiani nascosti nel Flauto magico. A un certo punto della trama, in una situazione di emergenza, Livia avrà bisogno di mandare un messaggio segreto a Roberto e comunicherà con lui, ricorrendo a dei crittogrammi ispirati a quelli usati da Mozart nel Flauto Magico.
Avete mai sentito parlare di questi crittogrammi? No? Adesso vi racconto la storia: seguitemi!
Nella partitura autografa del Flauto Magico Wolfgang Amadeus Mozart ha nascosto un codice segreto. Sono crittogrammi contenuti nelle prime 17 battute dell’ Introduction, che svelano il nome del compositore: la firma è tra le note. Infatti la partitura autografa, custodita nella Staatsbibliothek, la biblioteca di Stato di Berlino est, reca nell’intestazione unicamente la scritta Ouverture, ma non il nome...

Leggi tutto l'articolo