I Domenica di Avvento (C) Quando il Figlio del'Uomo verrà

I Domenica di Avvento
Ger 33,14-16; Sal 25 (24); 1Ts 3,12-4,23; Lc 21,25-28.34-36
Quando il Figlio dell'uomo verrà
Il ciclo liturgico sinagogale termina in autunno con la festa di Simchàt Toràh («gioia della Legge»). Nel corso dell'anno, settimana dopo settimana, era stata proclamata l'intera Toràh (Pentateuco). Giunti al termine, subito si ricomincia: nello stesso giorno vengono proclamati tanto l'ultimo capitolo del Deuteronomio (morte di Mosè) quanto il primo capitolo della Genesi (inizio di tutte le cose). La ruota continua a girare senza soluzione di continuità. Con la scomparsa di Mosè viene meno una grande guida, tuttavia, prima della sua morte, era già stato nominato il suo successore: Giosuè (Dt 31,1-8). Il ciclo liturgico della Chiesa cattolica romana si chiude e si apre invece all'insegna della venuta del Figlio dell'uomo, figura definitiva e perciò priva di successori. Mentre si cammina nel tempo lo sguardo è proiettato verso la fine dei tempi. Quando si ricomincia il ciclo...

Leggi tutto l'articolo