I FONDI STRUTTURALI 2007/2013: COSA SONO

Rispondendo alle sollecitazioni di alcuni di voi, nel post odierno, voglio illustrare brevemente ( anche perché una trattazione completa sui Fondi richiederebbe tre blog) cosa sono i Fondi Strutturali, ovvero il contenuto del convegno che mi piacerebbe organizzare.
  La politica regionale dell’Unione Europea ha come obiettivo la riduzione delle disparità esistenti fra le Regioni che fanno parte dell’Unione Europea attraverso la promozione della solidarietà fra le regioni e della coesione economica e sociale per garantire maggiore competitività e scambio di “buone pratiche”.
I Fondi strutturali sono lo strumento finanziario della politica regionale dell’Unione Europea destinato a ridurre il divario dei livelli di sviluppo socio-economico tra le varie Regioni, promuovendo la crescita di quelle meno favorite, al fine di rafforzare la coesione economica e sociale dell’Unione Europea.
I Fondi strutturali, riprogrammati ogni sette anni e approvati dalla Commissione Europea, sono erogati tramite la mediazione delle autorità nazionali, regionali o locali e si concentrano su tre obiettivi prioritari (Convergenza, Competitività, Cooperazione territoriale europea).
La nuova programmazione per il 2007-2013 (costituita da 5 pacchetti normativi pubblicati in GUUE del 31 luglio 2006) ridisegna il quadro della politica di coesione nel contesto dell’Europa allargata a 27 e si ispira agli orientamenti dell’Unione Europea delineati dalla Strategia di Lisbona per la crescita, la competitività e l’occupazione.
La nuova programmazione 2007-2013 prevede una semplificazione rispetto al periodo precedente 2000-2006 in riferimento soprattutto alla struttura generale degli obiettivi e agli strumenti finanziari a disposizione.
I fondi a disposizione sono:   Fondo di coesione contribuisce agli interventi nel settore dell’ambiente e delle reti transeuropee, destinato agli Stati membri con un reddito nazionale lordo (RNL) inferiore al 90% della media comunitaria;   Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) promuove investimenti pubblici e privati nonché la riduzione degli squilibri regionali dell’Unione;   Fondo sociale europeo (FSE) sostiene le politiche riguardanti la promozione e il miglioramento dell’occupazione, della qualità e della produttività del lavoro;   Fondo europeo pesca (FEP) è volto a garantire la stabilità delle attività di pesca e a equilibrarle rispetto alle risorse ittiche disponibili;   Fondo europeo agricolo di sviluppo rurale (FEASR) contribuisce alla promozione dello sviluppo rurale [...]

Leggi tutto l'articolo