I Fantasmi di George Garrett

Ah, dunque, c'è questo Saluto dell'Autore, all'inizio di Entered From The Sun, di George Garrett...
Qualche anno fa, EftS è stata una di quelle letture inaspettate in vario modo. Scelto perché ha per sottotitolo The Murder of Marlowe, salvo poi scoprire che l'assassinio di Marlowe c'entra poco. O molto, in realtà, ma non nel modo che ci si potrebbe aspettare... In nessun modo che ci si potrebbe aspettare, a dire il vero. Immagino che ci voglia un poeta per rendere un argomento visceralmente fondamentale e, al tempo stesso, alla fin fine irrilevante. Perché Garrett era un poeta, e si sente molto, e lo stile è... difficile da definire. Shall we say caleidoscopico? Sì, diremo proprio così, ed è un'approssimazione buona come un'altra. Iridescente, forse, è un'altra ragionevole possibilità. O una combinazione delle due, forse.
Insomma, per non girarci attorno: EftS, a ben pensarci, è un catalogo di cose che dovrebbero irritarmi nel profondo, eppure l'ho trovato di enorme soddisfazione, co...

Leggi tutto l'articolo