I "LAGHI" DI CERTOSA

Certosa ha un solo lago, in realtà, quello di via Volturno che il Comitato, tempo addietro, è riuscito a "salvare" dall'interramento.
Però, quando piove, alla pari di tutti gli altri quartieri di San Donato, Certosa riesce ad annoverare altri specchi d'acqua, meno piacevoli.
A dire la verità gli ultimi acquazzoni non hanno provocato (come accadeva gli scorsi anni) ristagni d'acqua degni di nota; probabilmente sono state adeguatamente pulite le bocche di lupo e le caditoie, nonostante il fogliame che era abbondantemente caduto nel mese di agosto a causa della siccità.
Ci sono però alcune eccezioni, che riguardano via Greppi e via Adda.
La prima ha sempre manifestato una scarsa...propensione al displuvio delle acque.
Le sue pendenze, a causa di una frettolosa realizzazione e di ripetuti rifacimenti, non consentono in alcuni tratti l'allontanamento delle acque piovane che ristagnano formando pozzanghere notevoli, come testimoniato dalle foto che pubblichiamo.
Purtroppo il degrado della via, a causa anche della presenza del cantiere ex Carta e Valori (oggi Dascal) e del passaggio dei mezzi pesanti, aumenta ogni giorno di più, sia per quanto riguarda la situazione del manto stradale che dei marciapiedi, ormai impercorribili per lunghi tratti.
Il Comitato Quertiere Certosa, conscio che al momento non è opportuno un rifacimento adeguato della sede stradale e dei percorsi pedonali finchè i lavori nei cantieri non saranno finiti, aveva proposto comunque alcune alternative provvisorie.
Alternative che non sono state, per ora, prese in considerazione.
Alla ripresa delle attività scolastiche, a mio avviso, il problema della scarsa percorribilità dei marciapiedi (impercorribili del tutto con passeggini e carrozzine) e della loro pericolosità e della facilità al crearsi di ristagni d'acqua, diventerà sempre più importante e pressante.
Non sarebbe meglio prevenire situazioni incresciose?     Veniamo ora a via Adda.
Anche qui il manto stradale, rifatto a "pezze" a causa di lavori alla rete fognante la scorsa estate, risulta rovinato in più punti, quindi pericoloso per i pedoni, proprio di fronte all'ingresso dell'asilo:                 Resiste, inoltre, il vero e proprio lago causato dal collasso della rete fognaria sottostante il parcheggio a confine con Borgolombardo, di cui si è occupato a lungo il nostro precedente blog, "Per Certosa" ( http://percertosa.myblog.it/archive/2012/06/11/riprendono-i-lavori-alla-voragine-del-parcheggio.html ) .
Come sappiamo, prima della pausa estiva è stata chiusa la [...]

Leggi tutto l'articolo