I "MIRACOLI ECOLOGICI" DI S.BARTOLOMEO

di Giancarlo Felice Seguire la sequenza fotografica è un obbligo.
Solo così si può capire il potere che esercita il patrono di Lipari sulla vicenda dei rifiuti che assilla l’arcipelago.
In piccolo questo potrebbe essere un esempio che il solerte assessore Giulio China potrebbe suggerire a quanti nell’Ato hanno voglia di tenere pulito il paese.
Vicoli compresi, dove da settimane non si vede un operatore ecologico.
Domenica 24 agosto.
Ore 18.30.
Accanto ad un palo dell’illuminazione pubblica un palo  che regge contenitore per raccogliere i rifiuti.
E’ stracolmo, anche a terra molte tracce di “abbandonati”.
Domenica 24 agosto.
Ore 19.00.
La processione sta per partire dalla Cattedrale.
Non c’è tempo per far arrivare un operatore ecologico (non si trovano si trovano di “lavuranti”, figuriamoci nei festivi) ed allora con l’aiuto di qualche commerciante si camuffa il “sito” davanti al quale dovrà passare il vascello argenteo e la vara con San Bartolomeo.
Domenica 24 agosto.
Ore 19.30.
La processione sta per passare da Corso Vittorio Emanuele II°, il “miracolo” è avvenuto.
Il Santo passerà davanti al “sito ecologico”, farà finta di non accorgersi di nulla, con una sorriso sardonico proseguirà il proprio cammino tra due ali di folla.
                Il problema è stato temporaneamente risolto, la problematica rifiuti rimane.
 

Leggi tutto l'articolo