I MISFATTI DEL BESTIONE PADANO Giornata-catastrofe: viene ridicolizzato da Carola e dall'Unione europea.

 

Lo so che non dovrei, ma devo confessare che vedere Salvini, grasso e sudato, che vomita le sue scemenze dentro il rettangolino della diretta FB, dove sembri che entri appena, fa un po’ ridere. Come gli innamorati delusi che scrivono “Maria puttana” sui muri dei cessi.
Ieri è stata la giornata della sua catastrofe. La giornata i cui si è visto che di politica, e di Stato, non capisce nulla. È un barbaro padano, e basta.
1- È andato a testa bassa contro la magistratura, forse ignorando che la stessa in questo paese è autonoma. Lo hanno stabilito non i pidioti, ma i padri costituenti, dopo lunghi dibattiti, circa settanta anni fa. Lui non c’era, per fortuna, all’epoca, ma dovrebbe averne sentito parlare. Si chiama divisione dei poteri.
2- La sua risposta, proprio da bullo inferocito (Maria ha fatto la stronza, e gli ha detto no), è stata da manuale psichiatrico: poche ore dopo la liberazione di Carola era già pronto, firmato dal prefetto di Agrigento (un suo diretto dipendente) i...

Leggi tutto l'articolo