I Pastori Erranti

 

Esiste una terra meravigliosa, ricca di montagne e di mare, di castelli e abbazie, di persone riservate ma cordiali.
E’ un luogo magico dove le strade, oggi asfaltate (non proprio tutte), sono state anticamente tracciate da uomini e animali che, a seconda delle stagioni, si spostavano errando sul territorio alla ricerca di cibo e di un riparo.
Il rapporto di questi uomini con la terra, la Madre Terra, era molto confidenziale ma estremamente rispettoso, con essa convivevano quotidianamente e grazie ad essa potevano sfamare le loro famiglie.
Il legame speciale con la terra alla quale appartenevano era talmente indissolubile che oggi l’intera area, per secoli da loro calpestata, è conosciuta da tutti come la TERRA DEI PASTORI.
Il loro nobile migrare, insieme alle inseparabili greggi, è persino stato composto in versi, ancora più nobilmente, da uno dei nostri più grandi poeti: Gabriele D’Annunzio. https://www.pensieriparole.it/poesie/poesie-d-autore/poesia-27837
Ed allora, senza ...

Leggi tutto l'articolo