I VASCONIANI - PALLACANESTRO PAESE 64 a 59

Prima sconfitta con l'amaro in bocca per un'occasione sprecata.
Infatti Paese è sempre stato in vantaggio per 3/4 di gara e solo nel finale non è riuscito ad imporsi sugli avversari.
I Vasconiani restano una squadra ostica che si impone con un gioco fisico, al limite dello scorretto.
Paese non è riuscito a trovare il modo di fermare i lunghi avversari (Ciardin 18 punti) che hanno approfittato anche di diversi rimbalzi di attacco per incrementare il loro bottino.
Tutta la squadra non è riuscita a trovare l'inerzia necessaria a fiaccare gli avversari con la consueta difesa aggressiva e nel finale è venuta meno anche la lucidità in attacco.
Troppi palloni persi nell'impostare i giochi offensivi a ridosso dell'ultimo quarto e qualche scelta di tiro affrettata hanno permesso alla squadra di Visonà di colmare il divario.
Buon esordio per Guido Galletti (18 punti) che dimostra di essere ancora un po' "arrugginito", soprattutto in difesa, ma lascia intravedere dei guizzi degni di un fuoriclasse e lascia ben sperare per il futuro.
Nei minuti finali solito teatrino di coach Visonà che chiama time out a partita decisa e Zin replica prontamente e sicuramente aspetterà il ritorno per restituire il trattamento.
I VASCONIANI: Baccichetto 5, Borsato 6, Buosi 7, Fadel 11, Fort, Franzoso, Ciardin 18, Padoan 9, Zamboni 6, Zanchetta 2.
PALLACANESTRO PAESE: Marcobelli 6, De Angelis 3, Nordio 9, Loreto, Morosinotto, Satriano 19, Pizzolato 1, Galletti 18, Pacelli, Pratelli 3.

Leggi tutto l'articolo