I caratteri jolly di Windows XP

I caratteri denominati  'caratteri jolly' sono due: asterisco e punto interrogativo.
Rivestono grande importanza nelle operazioni relative alla ricerca di files o cartelle e sono ben noti a chi ha utilizzato il DOS (Disk Operating System) in tempi oramai passati.
Credendo quindi di fare cosa gradita a molti, riportiamo di seguito il loro significato e l'utilizzo che se ne può fare con esempi di facile comprensione.Quando parliamo di caratteri jolly intediamo due simboli: "*" e "?".
Entrambi sono speciali perchè ci permettono, durante un'operazione di ricerca di files o cartelle, di utilizzarli se non conosciamo perfettamente il nome, l'estensione o porzioni di essi oppure se vogliamo effettuare ricerche ad ampio spettro.
L'asterisco "*" è il carattere jolly che usiamo in sostituzione di un gruppo di caratteri (due o più) mentre il punto interrogativo "?" andrà a sostituirne soltanto uno.
Chiaramente quando parliamo di gruppo di caratteri intendiamo che essi siano contigui!   Facciamo un esempio usando la funzione "cerca" di Windows XP: Il punto interrogativo "?" Ammettiamo di avere un documento in formato ".txt" dove inseriamo i numeri di telefono degli amici ma di cui non ricordiamo esattamente il nome.
Siamo indecisi tra "rubrica telefono.txt" oppure "rubrica telefoni.txt".
Potremmo cercarlo affidandoci alla sorte eseguendo una sessione di ricerca per ognuno oppure usare il carattere jolly "?".
Aprendo la funzione "cerca" scriveremo: "rubrica telefon?.txt" così da cercare gli eventuali due files.
  L'asterisco "*"Abbiamo dei dubbi se il file da ricercare si chiami "rubrica telefono.txt" o "rubrica telefonino.txt"? Bene, allora useremo il carattere "*": scriveremo "rubrica telefon*.txt" per cercarli entrambi.
Attenzione perchè l'asterisco è potentissimo.
Usato da solo può restituirci risultati ad ampio spettro! Possiamo infatti usarlo per cercare qualsiasi file con qualsiasi estensione (*.*), qualsiasi file con estensione "txt" (*.txt), qualsiasi file chiamato "ciao" con qualsiasi estensione (ciao.*) oppure per colmare pezzi di nome e/o estensione (c*o.t*, c*.txt, *o.*t, ecc.).
In tutto ciò possiamo anche combinare i caratteri jolly, per esempio: buo?gior*.txt (avendo un file "buongiorno.txt").

Leggi tutto l'articolo