I cigni di Leonardo, di Karen Essex.

Ho letto questo romanzo alcuni anni fa, in un periodo in cui leggevo solo romanzi di ambientazione storica e mi appassionavano parecchio  alle vicende del grande maestro fiorentino "Leonardo Da Vinci." E certamente mi affascina ancora oggi il suo genio: l'uomo dai mille volti e dai mille interessi, che riuscì ad innalzare tutte le sue passioni a grandi scoperte e grandi capolavori.
In questo libro la figura  di Leonardo come pittore è messa abbsatanza in evidenza, benché le vere protagoniste sono le due sorelle della famiglia D'este: ISabella e Beatrice.
Entrambe vivono una vita difficile durante il rinascimento italiano, che visto il loro rango può sembrare quasi un eresia, mentre invece si sà, che più erano ricchi e potenti e più avevano da perdere.
Si tratta di una vicenda travagliata, dove sullo sfondo come al solito c'è una guerra di potere, e dove l'arte ha comunque un ruolo importante.
Ma l'autrice è abile nel descrivere e far comprendere gli stati d'animo dei personaggi, e la sua scrittura è raffinata e scorrevole.
Ho adorato leggere questo romanzo, e mi sono ripromessa che un giorno tornerò a rileggerlo, quando non sarò troppo impegnata a scrivere magari, e lo consiglio a tutti gli amanti del cinquecento italiano, e del genio di Leonardo Da Vinci, nonchè a chi vuole conoscere più da vicino due figure femminili, a cui spesso si da poco spazio nei racconti storici che ci propinano a scuola.
Buona lettura

Leggi tutto l'articolo