I fatti di Bengasi...

 Carissimo, a causa del tuo antiamericanismo spinto adesso mi dirai che a Bengasi sono stati i servizi segreti statunitensi ad organizzare l'assalto al Consolato americano e ad assassinare l'ambasciatore e tre funzionari per organizzare chissà quale altra guerra.
Io sono decisamente meno dietrologico di te ed ascrivo quello che è successo in Libia all'ottusità delle religioni che non essendo in grado di dimostrare con tesi razionali e verificabili quanto vanno asserendo di credere, danno piglio alla violenza che sfocia in terribili strage e mattanze.
In questo sta appunto la superiorità del pensiero scientifico e razionale sulle varie religioni diffuse nel mondo.
Tu te lo riesci ad immaginare un Newton o un Einstein che si imbottiscono di tritolo e si fanno saltare insieme ad altri scienziati che non accettano la teoria della gravitazione universale o quella della relatività? Invece, ti prego di riflettere su questo, per affermare che la Bibbia dica la verità, per stabilire che l'anima si salva in base alla fede o alle opere, per decidere se dio è uno e trino, se una donna era posseduta dal demonio o meno ed altre astruserie dogmatiche di questo genere, si son fatte guerre, si è squartato, si sono bruciati corpi, si è tagliata la testa e si è fatto morire in carcere.
Se le religioni vivessero di evidenze empiriche, di realtà percepibili da tutti che bisogno ci sarebbe di ricorrere alla violenza per affermare le cose in cui uno crede? In Oriente fanno ancora così! Se io credo che Maometto sia stato un grande uomo, lo dimostro, cerco di convincere gli altri pacificamente della bontà delle mie posizioni, perché irrazionalmente devo fare ricorso alla violenza bruta perché qualcuno dice diversamente del grande profeta? La verità, carissimo, è che in Oriente non hanno vissuto quel grande movimento di pensiero che invece in Occidente, sarebbe il caso di dire grazie a dio, si è affermato e che va sotto il nome di Illuminismo.
Senza l'Illuminismo quasi sicuramente i tuoi cari papi avrebbero continuato a squartare, bruciare, decapitare e a gettare in carcere i poveri malcapitati che osavano dissentire dalle posizioni dogmatiche chiesastiche.
Il caso Giordano Bruno e quello di Galilei stanno a dimostrare quanto l'ottusità dogmatica delle chiese si sia opposta alla ricerca della verità.
Se vuoi un rendiconto dettagliato di quanto "l'amore evangelico" sia stato "tenero" con eretici, apostati, dissidenti, streghe, etc.
, ti consiglio di leggerti il bel volume di Vito Mancuso "Io e Dio" in cui il filosofo-teologo di [...]

Leggi tutto l'articolo