I personaggi femminili Disney parlano meno di quelli maschili

Una ricerca ha analizzato dodici film di animazione prodotti dal 1937 al 2013 scoprendo che le donne hanno sempre meno battute rispetto ai maschi.
Ma c'è un trend positivo.Le principesse Disney? Bellissime, affascinanti, ma poco loquaci.
È quanto emerge da uno studio delle linguiste Carmen Fought del Pitzer College e Karen Eisenhauer della North Carolina State University sui personaggi femminili dei film di animazione firmati Disney.Principesse, eroine e sirenette hanno infatti una caratteristica in comune: in tutte le pellicole da Biancaneve a Frozen parlano meno dei loro colleghi maschi.
E quelle di oggi (per esempio Anna ed Elsa di Frozen), parlano ancora meno di quelle del passato (per esempio Aurora in La bella addormentata nel bosco)   La ricerca. Fought e Eisenhauer hanno esaminato dodici film prodotti tra il 1937 e il 2013 e i risultati mostrano che le "principesse  parlano poco".
Nella Sirenetta i personaggi femminili recitano il 32% delle battute.
Mulan, riserva soltanto il 23% dei dialoghi alle donne.
Persino Frozen, che ha ben due protagoniste, riserva il 41% delle battute al gentil sesso. Più chiacchierone nel passato.
Ma c'è di più: le protagoniste dei film del passato sono più chiacchierone rispetto a quelle di oggi.
Quindi, se Biancaneve e Cenerentola recitavano rispettivamente circa il 50% e il 70% delle battute del film, Belle e Jasmine scendono al 29% e al 10%.
Il trend è continuato in questa direzione: negli ultimi anni i ruoli femminili "parlanti" sono sempre meno di quelli dell'altro sesso.Donne più indipendenti. Una tendenza positiva però c'è.
Se nei primi film Disney si dava importanza soprattutto all'aspetto fisico, con principesse belle ma "incapaci", negli ultimi anni le donne hanno acquisito personalità, abilità e capacità da far valere di fronte ai colleghi maschi.Lo dimostrano i complimenti rivolti alle femmine: mentre nei classici per il 55% riguardavano la bellezza e per per l'11% il carattere, oggi il rapporto si è invertito (22% apparenze, 40% abilità).
La ragione del cambiamento? Gli ultimi film sono stati realizzati da donne o da team misti, nei quali il gentil sesso fa sentire la sua voce.  focus.it di Silvia Malnati  

Leggi tutto l'articolo