I presupposti per una sentenza di non luogo a procedere in sede di udienza preliminare

Autorità: Cassazione penale sez.
VIData: 20 marzo 2012 Numero: n.
10849 Il giudice dell'udienza preliminare ha il potere di pronunciare la sentenza di non luogo a procedere, ai sensi dell'art.
425, comma terzo, cod.
proc.
pen., quando l'insufficienza e la contraddittorietà degli elementi acquisiti rivestano caratteristiche tali da non poter essere ragionevolmente superabili nel giudizio.
Riferimenti normativi: art.
425 c.p.p.

Leggi tutto l'articolo