II Domenica del Tempo ordinario (C) I giorni e l'ora

Domenica II del tempo ordinario
Is 62,1-5; Sal 96 (95); 1 Cor 12,4-11; Gv 2,1-11
I giorni e l'ora
La versione liturgica del Vangelo di questa domenica inizia con: «in quel tempo». Si tratta di una espressione non certo ignota al lessico evangelico (cf. per es. Mt 11,25; 12,1; 14,1). Essa non ha nulla da spartire con il detto latino «in illo tempore» inteso come una allusione a una realtà temporale imprecisata e remota. L'operare di Gesù non è consegnato all'indefinita vaghezza di un «c'era una volta». Con tutto ciò, la versione liturgica non ci conforma alla lettera del testo giovanneo; nel quarto Vangelo infatti si legge «il terzo giorno vi fu una festa di nozze a Cana» (Gv 2,1). Terzo rispetto a che?
Il Vangelo di Giovanni si preoccupa di contrassegnare l'inizio dell'attività pubblica di Gesù indicando una serie di scansioni temporali. Si comincia descrivendo il battesimo nel Giordano, «il giorno dopo» (Gv 1,29) il Battista addita Gesù come agnello di Dio e attesta di aver visto lo S...

Leggi tutto l'articolo