III Domenica del Tempo ordinario (C) Oggi, se acoltaste la sua voce

Terza domenica del tempo ordinario
Ne 8,2-4.5-6.8-10; Sal 19 (18); 1 Cor 12,12-30; Lc 1,1-4; 4,14-21.
Oggi, se ascoltaste la sua voce
La liturgia di questa domenica, in virtù di un salto di tre capitoli, ci pone di fronte a un doppio inizio: il primo è il Vangelo di Luca inteso come libro (Lc 1,1-4), il secondo è l'evangelo compreso come «buon annuncio» (Lc 4,14-21). Le prime righe dichiarano apertamente l'esistenza di una distanza temporale; esser espongono quanto altri hanno già raccontato e dichiarano che, ancor prima, ci furono testimoni oculari; per Teofilo, e quindi potenzialmente per ogni lettore, si è entrati nel momento della conferma di quel che già si era appreso. La seconda scena è invece il racconto dell'annuncio iniziale avvenuto nella sinagoga di Nazaret. Per Luca è già un ricordo; dal suo canto, la liturgia domenicale compie un passo ulteriore: siamo di fronte a un ricordo di un ricordo. Eppure nella ripetizione settimanale c'è qualcosa che ci rimanda all'origine.
Dopo ...

Leggi tutto l'articolo