IL BUONO E GIUSTO FONDAMENTO

"Guai a quelli che chiamano bene il male, e male il bene che cambiano le tenebre in luce e la luce in tenebre, che cambiano l'amaro in dolce e il dolce in amaro" .(Isaia 5:20) Guai a tutti questi, perchè per coprire i loro peccati o per giustificare i propri comportamenti danno ascolto a tutti i tipi di dottrina pur di apparire nel giusto, oppure annullano e rifiutano ogni comandamento di Dio per andare dietro alle tradizioni dell'uomo che nei secoli ha manipolato e accomodato la Parola di Dio per il proprio tornaconto.
Così facendo ingannano ancora di più se stessi e il loro cuore portandolo sempre di più nell'abisso della rovina e della morte, perchè negando e nascondendo il peccato non hanno più la capacità di dire cosa è giusto e cosa è sbagliato, cosa viene da Dio e cosa no, chi salva e chi porta a morte....per cui non possono e non vogliono vedere e capire che SOLO GESU' SALVA e niente e nessun altro.
E' scritto: Infatti verrà il tempo che non sopporteranno più la sana dottrina, ma, per prurito di udire, si cercheranno maestri in gran numero secondo le proprie voglie, e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.
(2Timoteo 4:3,4).
Oggi l'uomo cerca ovunque meno che nella direzione giusta, ed ecco quindi proliferare  innumerevoli novità, filosofie orientali, nuove religioni e filosofie religiose di ogni tipo, extraterrestri, e altro ancora, rivolge il suo sguardo e il suo cuore  ad ogni cosa possibile meno che a Dio L'uomo cerca sicurezza in tutto questo, in favole create dall'uomo, ma la sua vita è diventata instabile perchè appoggia su fondamenta instabili, fragili.
Ma chi poggia la sua vita sulla Verità che viene solo da Dio, la poggia sul fondamento più stabile in assoluto, sulla Roccia che è Cristo Gesù.
Gesù ha detto: «Perciò chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica sarà paragonato a un uomo avveduto che ha costruito la sua casa sopra la roccia.
La pioggia è caduta, sono venuti i torrenti, i venti hanno soffiato e hanno investito quella casa; ma essa non è caduta, perché era fondata sulla roccia.
E chiunque ascolta queste mie parole e non le mette in pratica sarà paragonato a un uomo stolto che ha costruito la sua casa sulla sabbia.  La pioggia è caduta, sono venuti i torrenti, i venti hanno soffiato e hanno fatto impeto contro quella casa, ed essa è caduta e la sua rovina è stata grande».
(Matteo 7:24,27)

Leggi tutto l'articolo