IL CAVALLO DEI CINQUE STELLE

Confesso di avere atteso con ansia il risultato delle elezioni in Abruzzo, tanto da precipitarmi, alle undici e qualche minuto, a sentire gli exit poll.
Perché pensavo che il Movimento doveva avere un notevole calo, e volevo sapere se mi ero sbagliato.
Non mi aspettavo che dimezzasse i voti, rispetto alle politiche ma, se avesse mantenuto le posizioni, avrei dovuto ammettere di avere sbagliato.
Ora invece provo a spiegare, anche se potrei sbagliarmi, perché penso che la parabola calante continuerà.
Il successo del Movimento per me è sempre stato incomprensibile.
Il livello dei suoi programmi e dei suoi rappresentanti non lo giustifica affatto.
Non sono nessuno e tuttavia non vorrei fra i miei amici qualcuno che sbaglia i congiuntivi.
Sarà un atteggiamento di casta, sarà elitario e fuori moda, ma chi ha frequentato le scuole di un tempo, quand’anche fosse, come me, il figlio di un maestro elementare, certi errori non li può perdonare.
E figurarsi se, invece di un amico, si tratta di un...

Leggi tutto l'articolo