IL CIARLATANO POLITICO ALLA VANNA MARCHI Tutti i grandi errori di Salvini, personaggio da osteria, non statista.

Salvini è proprio un fissato, una sorta di maniaco. In alcune interviste recenti è tornato a chiedere elezioni subito e pieni poteri. Non avrà nessuna delle due cose. Nessuno, a parte lui che si sente sulla cresta dell’onda vuole andare a votare. Non lo vogliono soprattutto i cinque stelle, visto che tre quarti di loro dovrebbe tornare a casa dalla mamma. Non lo vogliono i Pd perché non si sentono mai pronti.
Quanto ai pieni poteri bisogna ricordare a Salvini che non li chiese nemmeno Mussolini? Se li prese, ma non ne fece mai richiesta.
Perché invece il capo della Lega è così deciso e spudorato. C’è una ragione. Tende a suggerire al suo elettorato che lui, con in mano i pieni poteri, potrebbe salvare l’Italia senza perdere tempo in inutili discussioni parlamentari. Tic, tac, toc, ecco Salvini mago maghetto.
Per fortuna alle spalle non ha legioni di squadristi con il manganello in mano, ma solo dei bravi bottegai con poca voglia di pagare le tasse. Quindi non andrà da nessuna part...

Leggi tutto l'articolo