IL DELIRIO DEI NOSTRI PIACERI

IL DELIRIO DEI NOSTRI PIACERI         dentro mi scorre un fiume di sguardi  i tuoi  e Finalmente arrivato il giorno si    Il pensiero   mi eccitava  già sentivo le tue   certezze  sentivo i tuoi baci  Quel giorno è  arrivato  pomeriggio,pieno di emozioni le mie voci che scorrono via mi isolo dal mondo..voglio te soltanto  si quel giorno è qui e tu sei con lui...
ti vedo e la mia mente non sa   cosa dire, ..si ferma solo ad osservare te si il mio pensiero  cosa fare ma desidera  soprattutto   vederti  poi parlarti   dirti che danzi in sconfinti colori   l'azzurro ed il mare  il rosso e   l'orizzonte,,,sono lunghissimi minuti    di attesa, di te...
e sento   Il battito cardiaco  del mio cuore  è  decisamente accelerato nell'osseervarti avvinarti a me   piccoli....respirie...
 Poi ti  vide  Indossi una maglia..e un pantalone che   disegna  le tue curve si cos' dolcemente sinuosa sublime guardarti emozionante stringerti poi baciarti averti  qui  sento il tuo seno è morbido, e la tua maglia mi lascia   intravedere il tuo decolletè, nei tuoi occhi   spruzzi gioioa nelle tue guance piccole In carezze taciute..che  io ora prendo...
poi tu  con gesti maliziosi e sicuri mi parli e racconti del giorno ..vissuto  facciamo  pochi passi tra la gente per poi andare a isolaci dal mondo....
è nostro quersto momento vogliamo  viverlo  un  piccolo silenzio,  e subito dopo riprendiamo a palaci e carezzarci....
mandarci segnali d'amore si piano ora ti sfili   l’abito,   ed io prendo a carezzare la tua  schiena .
ti aiuto a spogliarti mentre  alzi le braccia  per sfilare la maglia e poi ti lascio.....
nei miei occhi già ti posseggo  ti  ammiro e di te prendo    la   più sensuale bellezza,..TU   poi scorro giù gli   slip ed il reggiseno i tuoi seni, sodi sono davanti il mio sguardo e li predno con le mie mani  e poi ora tocca a me spgliarmi c'è tensione tensione, è inevitabile due corpi che si cercano..si attraggono e tu piano ti sdrai sul letto a pancia  in giù sei ora più  rilassata mentre  inizi a godere delle mie carezze   ti accarezzo con delicatezza il retro delle cosce e la piega dove iniziano i glutei  e Nel frattempo tu cominci a godere di  me poi ti bacio   il collo   mentre con la mano carezzo rutta la tua schiena non ho confini ne  limiti  le mia  mani   ormai spudoratamente prendono il tuo corpo si infilano  ed escono date  e così che ti   sussurro..quanche frase tu sei li ad occhi chiusi  a goderti dellle mie carezze, poi ti [...]

Leggi tutto l'articolo