IL DENTIFRICIO

Oggi, dopo tanto tempo, mi riaffaccio sul mio blog perchè su facebbok un'amica ha scritto questa azzeccatissima lirica.
Non prendo le distanze dal testo e anche se in parte aprovo il nostro Ministro, alcune cose le contesto anch'io, una di quella il patto con il Diavolo.
Buona lettura e a presto IL DENTIFRICIO E' tornato finalmente il politico fervente! Vecchio amico di cordata, in silenzio l'ha passata questa fase inconcludente con Pinocchio governante.
Ieri sera l'abbiam visto Pierluigi, molto vispo, affrontare la questione, con la nuova formazione: la sinistra bella vista, ritornata sulla pista! Il momento è complicato ce l'ha detto e l'ha cantato: quando esce dal tubetto - lo ridico bello netto- mamma mia che sacrificio  rinfilarvi il dentifricio! Ma bisogna riprovare e fiducia al mondo dare, la sinistra ancora c'è, caro Renzi, buon per te! Metti il dito bene dritto nel tubetto infila tutto! Ma se segui i tuoi piani, esce tutto e tu rimani con il naso allungato e il paese disperato.
Ora basta col giochino stai seduto qui vicino.
Dove sono quei pivelli, i due noti sbarbatelli, dimmi tu chi ce l'ha dati, dico Cuperlo e Civati! Han giocato pure loro senza senso del decoro.
Ma a Bettola compagni lavi i denti e non ti lagni: si richiude quel tubetto e ci resta dentro tutto; poi conservi il dentifricio, pur se costa sacrificio! Siete proprio palliducci mi sembrate malaticci, vitamine in abbondanza  lo sapete qui si danza, la quadriglia di riscossa a Matteo: bandiera rossa! di Fausta Fabri  

Leggi tutto l'articolo