IL DESTINO DEI SINISTRI SEI.

Nonostante il prossimo aprile la storica serie ‘Amazing Spider-Man’ faccia il suo trionfale ritorno, e l’era Superior sia terminata non tutto ciò legato a questa parentesi di vita dell’Uomo Ragno scomparirà.
Infatti una delle migliori serie Marvel del 2013, ‘Superior Foes of Spider-Man’ continuerà la sua corsa narrando le avventura di una nuova versione dei Sinistri Sei guidati da Boomerang.
Lo scrittore della serie Nick Spencer racconta ai lettori quello che succederà! “Neppure io e Steve LIeber, il disegnatore di Superior Foes, non avremmo mai creduto che la serie potesse avere un successo tale, soprattutto da parte della critica, da permetterci di continuare oltre il numero 12 e permetterci così di continuare a narrare il nostro punto di vista sui personaggi con la giusta calma.
La serie non è un campione di vendite, e questo ci sta pure, ma i sono fan sono davvero uno zoccolo duro.
Penso che i lettori siano incuriositi di vedere cosa fanno questi cattivi, vogliono avere un po’ di umorismo nero e scene divertenti con protagonisti questi ‘perdenti’ che comunque hanno i loro intrighi e sorprese.
Erano tutti personaggi più o meno conosciuti e solamente la nuova Beetle non aveva un background, un’origine, e io mi sono divertito a creargliela.
Anche Lapide è una presenza importante della serie, non solo per i suoi legami con Beetle e perché è uno dei vecchi nemici di Spider-Man, ma perché è un classico archetipo del vecchio ganster e questo contrasta con il modus operandi dei nostri protagonisti.
Inoltre nella serie si scoprono alcuni aspetti e caratteristiche di questo personaggio che non si conoscevano, e lo mettono sotto un nuovo punto di vista.
Di solito Lapide è visto come un tipo meticoloso e pianificatore, un piccolo boss ma riesce sempre a rovinare tutto oppure le cose gli vanno male.
Questo lo rende in qualche maniera simpatico agli occhi del lettore.
Nei prossimi numeri si scontrerà con un altro criminale con cui ha un conto in sospeso, inoltre ci sarà il ritorno di Shocker e di Silverman.
Il numero 12 sarà una sorta di punto di inizio per i nuovi lettori, perché cercheremo di fare il punto della situazione e a iniziare a tirare le somme.
Devo ringraziare anche Steve Lieber per il suo apporto nella serie, che senza di lui non esisterebbe.
Riesce a rendere dieci volte più interessanti anche le scene che io non ho scritto con una determinata forza.
Merita molto più di una menzione per il suo contributo alla serie.”

Leggi tutto l'articolo