IL DOTT. GABRIELE E LA DONNA IDEALE racconto (610) di Dino Secondo Barili

Intrigo … …a Pavia (Questestorie, anche se raccontate come vere, sono  frutto di fantasia.
Pertanto non hanno nulla ache vedere conpersone o fatti realmente avvenuti) racconto della giorno 610 Il Dott.
Gabriele e la donna idealeA cosa servono i consigli? In teoria dovrebbero servire.
In pratica nonservono a nulla.
Specialmente in Primavera.
La vita è una sfida continua.
Ognivolta… sempre diversa.
Perciò, la prima cosa da fare, è quella di essere prontia tutte le situazioni.
Un anno fa, ne sapeva qualcosa il Dott.
Gabriele, Dirigentedi una Agenzia Commerciale a Milano, residente a Pavia.
Il Dirigente avevaappena compiuto cinquant’anni e li portava benissimo, sempre elegante come undamerino.
Essendo scapolo, aveva un debole per le belle donne.
Avere un deboleper le belle donne non è un peccato… anzi, è un peccato non averlo.
Il Dott.Gabriele, però, era allergico al matrimonio… e questo non era un debole… significavasaper resistere al fascino femminile.
Infatti, a cinquant’anni suonati, ilDott.
Gabriele, non si era ancora sposato.
I suoi coetanei, invece, si.
Eranosposati da parecchi anni.
Una volta all’anno organizzavano la “Cena dellaLeva”.
Ogni anno era sempre la stessa musica.
“Gabriele perché non ti sposi?”Impassibile, Gabriele rispondeva che si sarebbe sposato solo con … “la donnaideale”.
I compagni di classe non andavano oltre perché sapevano che ogni uomoha la “sua” donna ideale.
Non esiste una regola… specialmente a cinquant’anni.Per loro, ormai sposati, le donne erano tutte uguali, ma non è così.
Gabrielelo sapeva benissimo.
Era un esperto in materia.
Aveva fatto approfonditi studiin materia.
Per Gabriele, la “sua” donna ideale doveva avere doti eccezionali.Per esempio.
Una donna ideale doveva saper recitare.
Qualche lettore o lettricedi questo Blog dirà che questo non è un problema.
Molte donne sanno recitarebenissimo…bisogna vedere cosa.
Per il Dott.
Gabriele dovevano saper recitare ecantare in un certo modo… Un anno fa, Gabriele era a Madrid per un Meeting perconto della sua Agenzia Commerciale.
A sera inoltrata le vie della Capitalespagnola erano piene di gente.
Con alcuni Colleghi si era avventurato tra lafolla….
e tra la folla… Gabriele incontrò la sua donna ideale.
Aveva sui trent’anni…ma era una donna fatta, dalla bellezza conturbante.
Era vestita come la Carmen di Bizet… e come la Carmen recitava e cantavadivinamente.
Inoltre si chiamava Carmen pure di nome …Gabriele perse la testa.
Finalmentel’aveva trovata.
Si dice che quando un cinquantenne perde la testa … la [...]

Leggi tutto l'articolo