IL FUTURO DI RENZI Se c'è un leader, è lui.

 Secondo alcuni la colombina, la fortuna, di Matteo Renzi sarebbe già passata. E quindi non più ruoli da grande protagonista, ma soltanto da senatore brillante e affabulatore.

Altri, i fan, sostengono che invece, gira e rigira, oggi il Pd ha ancora un solo leader vero, carismatico. Il resto sono un po’ grigi funzionari, senza scatti e senza glamour. Con la faccia devastata dall’assenza di vizi, ma anche dall’assenza di qualità.
Difficile di questi tempi prevedere il futuro di una persona. E allora cominciamo a dire, in breve, che cosa è stato Matteo Renzi:
1- Il primo a farci immaginare una sinistra liberal-democratica, libera finalmente dalla sue eredità ottocentesche.
2- L’uomo che ha fatto un governo dei mille giorni con gente nuova, ma più che presentabile e che infatti non hanno per niente sfigurato. Parlavano italiano, conoscevano la Costituzione, erano rispettosi dei diritti acquisiti da questa società. Anzi, ne hanno introdotti di nuovi e importanti.
3- Renzi, infine, è s...

Leggi tutto l'articolo