IL GIAMMA

Oggi è il compleanno del Giamma e la prossima settimana quello di suo cugino Nico, su questi due personaggi avevo scritto un post tempo addietro.
Ve lo ripropongo, tenete presente che il riciclaggio è utile all'ambiente.
Chi è Giamma? Giamma è il cugino di Nico.
Adesso vi chiederete chi è Nico, ed io vi rispondo.
Nico è l’amico di una vita, ci siamo conosciuti all’asilo, abbiamo frequentato le scuole elementari insieme, poi sempre nella stessa classe ci siamo ritrovati alle medie, poi lui ha continuato gli studi mentre io mi sono perso nei meandri della moda.
Nico è un maledetto stronzo, ma gli voglio bene, è come un fratello, infatti di secondo nome fa “caino”.
Se mi devo mettere qua a scrivere tutte le nostre storie ci vorrebbe un post di mille pagine, quindi cercherò di essere sintetico come so fare solo io.
Nell’arco della nostra amicizia che dura almeno, circa, più di quarant’anni c’è un dato di fatto che balza subito all’attenzione, Nico ed io siamo di-sincronizzati, ovvero i nostri orologi non hanno mai combaciato, il suo faceva un ora il mio era avanti di almeno trenta minuti.
Questo non vuol dire che arrivavo sempre in anticipo ma conferma che lui era sempre in ritardo.
Un ritardo cronico, ce l’ha scritto nel dna, dimmi l’ora che io arrivo dopo.
A parte le questioni d’orario c’è un altro punto sul quale non ci siamo mai trovati, l’evoluzione delle nostre vite.
Lui si trovava la fidanzatina ed io ero solo, passavano sei mesi lui mollava la ragazza ed io mi fidanzavo (non con la stessa) quindi diventava difficile la frequentazione nei fine settimana.
Con il passare degli anni siamo diventati grandi, cioè lui è cresciuto io sono invecchiato e le nostre vite erano sempre di-sincronizzate, io mi sposavo e lui faceva vita libertina, poi mi sono separato e lui si è sposato (non con la stessa), lui si separa io mi risposo, insomma sarebbe bastato che uno dei due si fosse fermato e l’altro l’avrebbe raggiunto nel breve arco di tempo.
Ma non è sempre stato cosi, ci sono stati un paio di brevi periodi che eravamo entrambi nelle stesse condizioni, poveri di denaro ma ricchi di idee.
Una delle tante cose che abbiamo fatto insieme è stato quando ci siamo messi a vendere, con il sistema porta a porta, uno shampoo rigeneratore dei capelli a base di catrame, ideato dalla stessa casa farmaceutica che commercializzava il gerovital.
C’è ancora gente che ci sta cercando perché ha perso tutto quello che aveva in testa, e non era il cervello, se lo possedevano, non avrebbero comprato il [...]

Leggi tutto l'articolo