IL GRANDE GIOCO

  sono le 00.01 del 23/06/2012 buona sera, già la vita è un gioco....a rimpiattino? oggi è così domani no e così via, mi ritorna la solita domanda: ci sono? cosa sono? che ci faccio quì? durante il giorno mi diverto a fare delle ipotesi, tutte valide considerato che è mia abitudine, ai limiti del possibile, di non escludere nulla, durante la notte...sogno, faccio voli fantasitci, in quella fase la mente non ha limiti, d'altronde il cervello finchè rimane aggregato non riposa mai, una cosa però ho sempre presente, la mia immensa piccolezza! già perchè nel sogno rivedo l'atomo, che il suo nucleo (protone) è il sole, che uno dei suoi elettroni è la terra, in quel momento io sono assai più grande, visto che riesco a vedere l'insieme ma non l'infinitamente piccolo che sono gli omuncoli che popolano l'elettrone, fantasie! ma...è fantasia la vita durante il sogno o viceversa? onestamente il ritornare a porre il mio nulla a capo di tutto, ovvero di nulla, mi toglie ogni dubbio o preoccupazione, è come la mia vita che non ha mete di arrivo, di certo di me non resterà ricordo, magari i miei pensieri si ancoreranno in parte in un'altra entità anche questo mi piacerebbe, ma non certo i miei ricordi, gioco con la vita e con la morte, non ci sono alternative, non mi preoccupano nè una nè l'altra quidi vi saluto! cgdg sono le 00.20 d.o.

Leggi tutto l'articolo