IL MIO DANTE di Roberto Benigni

  -        "Ecco perche i grandi libri durano, perché squarciano il buio e ci fanno vedere che cosa siamo all’improvviso.
L’Iliade ci dice che tutta la vita è una battaglia, l’Odissea che tutta la vita è un viaggio, il libro di Giacobbe che tutta la vita è un enigma e la Divina Commedia che tutta la vita è desiderio" IL MIO DANTE di Roberto Benigni con uno scritto di Umberto Eco       Un piccolo libro per rivivere quando vogliamo l'emozione degli spettacoli di Benigni.
Un libro in cui, con uno stile semplice ma incisivo, Benigni racconta il suo Dante Alighieri: il modo in cui si è cimentato nella lettura di questo capolavoro, perchè ha progettato questi spettacoli, le spiegazioni dei canti da lui recitati, il suo studio approfondito su Dante e tanto altro...
  Il libro si apre con uno scritto di Umberto Eco sulla figura di questo grandissimo comico italiano, che con questa iniziativa diventata un successo internazionale, ha dimostrato di non essere solo un attore bensì "un raffinato intellettuale; anche se si presenta sul palco saltellando come un clown è uomo di ottime letture e letterato di bocca fina, capace talvolta di sorprendere pure chi lo conosce bene." Recitare e spiegare oralmente di fronte a tantissime persone venute da tutto il mondo solo per lui, è un compito che quasi fa paura ma che Benigni riesce con straordinaria bravura a portare avanti, riuscendo ad emozionare il suo pubblico.
Accompagnando la lettura di questo volume con la visione dei suoi spettacoli, oltre ad arricchire il nostro bagaglio culturale, è un'esperienza imperdibile ed emozionante...  Viene voglia di prendere la Divina Commedia e non finire più di leggerla, di ringraziare questo grande artista italiano per averci spiegato con la sua allegria e comicità il più grande capolavoro che si poteva scrivere.    "il ricordo più bello che ho delle serate dantesche è la voglia di ognuna di queste persone di sentire delle cose belle, la promessa di una voce che avesse parlato loro di qualcosa che avevano sempre desiderato.
E Dante mantiene le promesse.
A differenza dei filosofi, i poeti promettono meno ma mantengono di più." Richiedi il libro nella biblioteca pdf Vedi le citazioni di Roberto Benigni e del libro Buona lettura Felicità Raggiunta

Leggi tutto l'articolo