IL PAPIRO CHE PARLA DELLA MOGLIE DI GESU' E' AUTENTICO?

IL PAPIRO CHE PARLA DELLA MOGLIE DI GESU' E' AUTENTICO?   -----------------------------------------------------------------------------------------------------     Karen L.
King, affermata docente ad Harvard, il 18-09 2012, ha svelato appena ieri a Roma l'esito delle sue ricerche su un anonimo papiro che - udite udite - parlerebbe di un Gesù ammogliato.
 La King è una grande esperta di gnosticismo, ha in passato commentato il vangelo-bufala gnostico di Giuda.
Oggi si cimenta in un'impresa fenomenale: ribaltare la visione comune della figura di Gesù,  applicando le sue personali  convinzioni all'ermeneutica di un brandello di papiro di provenienza sconosciuta.    Ed è da queste convinzioni della King, già autrice di opere discutibili e danbrowniane come "Il Vangelo di Maria Maddalena: Gesù e la prima donna apostolo",che bisogna partire.
  Sappiamo d'altra parte che la gnosi non deriva dal Cristianesimo, ma si è appropriata di alcuni aspetti del Cristianesimo e li ha rielaborati a suo uso e consumo.
 Purtroppo però questa visione "settaria" della Gnosi non è condivisa dalla professoressa King, che nel suo volume: " What is Gnosticism?" Invece di indagare la storia e la dottrina gnostica, si profonde in dotte elucubrazioni metodologiche che lasciano passare questa idea di fondo: la Gnosi in quanto dottrina separata dal Cristianesimo e dall'identità propria non esiste.
 E' stato piuttosto il Cristianesimo del II e III secolo a mettere ciò che non gli andava a genio nel bidone dei rifiuti chiamato poi Gnosi.        Ma veniamo al dunque.
Il papiro è scritto in dialetto copto-saidico e risale, secondo la datazione della King, al IV secolo d.C.
Di che parla? Impossibile chiarirlo, dato il testo mutilo, ma ecco la traduzione datane dalla King, riga per riga (con tanto di congetture): 1. “no [a] me.
Mia madre mi ha dato la vi I discepoli dissero a Gesù, “.[  3 ] negare.
 Maria è degna di 4 ]……” Gesù disse loro, “mia moglie .
.[   5 ]… sarà capace di essere mia discepola .
.
[  6 ] Che i malvagi si corrompano … [  7] Per me, io abito con lei per...
[  8] una immagine [   Va precisato che allo stato attuale il testo è considerato spurio o falso da almeno uno dei tre reviewers nominati dall'Università di Harvard per valutarne l'autenticità.
In particolare a colpire è l'uso dell'inchiostro che - guardacaso - è più marcato nei pressi della parola "ta hime" (mia moglie).    E poi c'è da dire che il papiro proviene da un anonimo collezionista che lo avrebbe acquistato nel [...]

Leggi tutto l'articolo