IL PROGRAMMA 2011

  DOMENICA 16 GENNAIO 2011 ORE 16.00 “PROVACI ANCORA SAM” Di Woody Allen Gruppo Teatrale Universitario di Udine   New York, anni ’70.
Sam è un critico cinematografico che è stato appena lasciato dalla moglie ed è in piena crisi ipocondriaca.
I suoi migliori amici cercano di farlo reagire presentandogli delle donne, ma Sam vive in un mondo tutto suo, fatto di cinema: le sue fantasie si manifestano e gli parlano.
Humphrey Bogart stesso si fa continuamente vivo per dargli consigli sulle donne. Cercando di ricalcare l’immagine del “duro” sciupafemmine, però, Sam riesce solo a fare disastrose figuracce. L’unica donna che lo apprezza per quello che è finisce nel suo letto, peccato che sia la moglie del suo amico. Quale sarà il modo giusto per uscire da questa situazione? Possibile che “Casablanca” finisca per dare un buon esempio?     DOMENICA 30 GENNAIO 2011 ORE 16.00 “UNA DOMANDA DI MATRIMONI” Commedia di Anton Cechov Regia di Michela Passatempo Compagnia teatrale Arc di San Marc di San Martin al Tagliamento   “Una domanda di matrimonio” è un piccolo gioiello di abilità, finezza, conoscenza dell’animo umano.
Pirin Marsoc si reca in casa di Spangaro a richiedere la mano della figlia Anna, Anuta.
Uomo debole e nervoso Pirin non ha il coraggio di dichiararsi prontamente e nell’enumerare i propri beni al sole cita imprudentemente anche Pradut da la Majola. Apriti cielo! Anuta sul pradut ha le idee chiare: appartiene alla sua famiglia.
Per niente al mondo, ribatte Pirin, uomo indeciso a tutto, ma disposto a scavare trincee di fronte alle "quistioni di principio", che da sempre in questo mondo coincidono col denaro.
Ma di "principio" in "principio" i due litigano ferocemente fino al finale che non riveleremo.
    DOMENICA 20 FEBBRAIO 2011 ORE 16.00 “A FâRS DI CûR” Filodrammatica di S.
Maria di Sclaunicco   Due donne: una, Dree, che vorrebbe vedere maritato il figlio; l’altra, la vedova Maria, che non vede l’ora si sistemare la figlia. Per raggiungere i loro obiettivi, le due scrivono un’inserzione sul giornale. Ma le cose prendono un’altra piega e…al cuore non si comanda. Imbrogli, intrighi, gelosie e speranze cuciono la trama di questa commedia, tessuta sul filo dell’incomprensione. Affari di cuore: uno spettacolo allegro e ridicolo ma che fa anche pensare.
     

Leggi tutto l'articolo