IL RE PIRLUSCA E IL TAPPETO VOLANTE DEL GENIO SENZA NOME

Un giorno il re Pirlusca appena  la Fatina Gelma Gemma Gemmini e Mago Brunetto  Cocò di Magicò ebbero finito di invocare il Genio ( un tempo  chiuso nella lampada da certo ...), da lì poco giunto come meno di un mezzo fumolo, trovò un tappeto volante con sopra la magica lampada, or mentre l'osservano da castel dell'ordaita, la Fatina e il mago, il ministro Corbezzolo di Mallardò  De Malladri di Mallarmé e il ministro Tremulo Traconte di Trebonté dei Trabucchi di Trebotti.

Leggi tutto l'articolo