IL RIGURGITO DEL LATTANTE

Il rigurgito nel lattante è il sintomo caratteristico dei RGE (rigurgiti gastro esofageo) funzionale.
E' un fenomeno tipico dei primo anno di vita ed è l'espressione di una incompleta maturazione dei meccanismi che regolano la motilità esofago-gastrica.
Il rigurgito può essere definito come il ritorno improvviso e senza sforzo da parte dei contenuto gastrico, fino al faringe ed alla bocca con consequente emissione dei materiale rigurgitato.
E un sintomo frequente nel lattante con una prevalenza che raggiunge il 40-50% dei sog-getti nei primi mesi di vita ma con una tendenza alla risoluzione spontanea entro i 12-18 mesi.
Si differenzia dal vomito per l'assenza di sintomi che lo precedono o lo accompagnano quali nausea, sudorazione, pallore, e per la mancanza di contrazioni della muscolatura toracica e addominale.
· Escludere la Malattia da Reflusso Gastro-esofageo (MRGE) L'approccio al bambino con rigurgito deve te-ner conto della necessità di escludere la presenza di segni o sintomi che rappresentano una malattia da RGE.
Questi possono compa-rire se l'emissione del contenuto gastrico alimentare diviene così rilevante da indurre un'insufficiente introito calorico e nutrizionale con conseguente deficit di crescita.
La MRGE si può inoltre determinare per la comparsa di infiammazione esofagea di grado variabile (che va sospettata in presenza di irritabilità, pianto inconsolabile, difficoltà nel sonno o nel l'alimentazione, vomito persistente), oppure per l'insorgenza di sintomatologia atipica, come crisi di apnea o, più in generale, di malattie respiratorie: faringite e bronchite riccorenti,tosse stizzosa, crisi asmatiche Pertanto la condizione di cui stiamo parlando è quella di un lattante che rigurgita spesso ciò che mangia, sporcandosi (e sporcando!) frequentemente ma senza che tutto questo appaia un problema per lui! Il problema viceversa è solitamente molto sentito dai genitori e pertanto il dialogo e la loro rassicurazione rappresentano il primo e fondamentale provvedimento terapeutico.
· Approccio terapeutico L' importante non banalizzare il problema, dimostrandosi interessati e preparati ad affrontare un disturbo che si avrà cura di spiegare nei dettagli, fornendo validi motivi di tranquillità ed indicando una serie di misure terapeutiche atte a ridurre l'entità dei sintomo.
La terapia dei rigurgito dei lattante si basa su provvedimenti di tipo conservativo che solo in alcuni casi è necessario integrare con presidi farmacologici.
1.
Provvedimenti posturali: la terapia conservativa prevede innanzi [...]

Leggi tutto l'articolo