IMMIGRAZIONE ED EUROPA

Il governo deve portare avanti a testa alta un impegno che si è preso solennemente con tutti gli italiani.
Il governo deve assolutamente ESPELLERE GLI IMMIGRATI E BLOCCARNE L'ARRIVO DI NUOVI.
L'immigrazione in ogni paese del mondo è un'arma a doppio taglio.
E' sicuramnete importante poichè gli immigrati vanno a coprire il vuoto occupazionale lasciato dai quei cittadini che non vogliono piu' svolgere certi tipi di lavori, ma ritengo inoltre che costituiscano quella ricchezza culturale che ogni stato dovrebbe avere.
Crescere e vivere in una società multietnica significa avere un'innata propensione all'accoglienza, all'ospitalità, una propensione a non giudicare chi ha il colore della pelle differente dal nostro, chi parla una lingua a noi sconosciuta, chi professa una religione differente dalla nostra.
Significa avere vedute più ampie, capire certe situazioni, certi comportamenti, significa tenere lontano la piaga del razzismo.
L'italia non è ancora un paese multietnico ( come gli Stati Uniti o la vicina Spagna) perhè forse abbiamo anche una storia diversa, una cultura diversa.
Siamo ancora molto legati alle nostra tradizioni, ai nostri modi di vivere e siamo gelosi che qualcuno ce li possa portare via, che qualcuno ce li possa "inquinare".
Ma ritengo che l'Italia non sia neanche un paese razzista come in questi giorni va di moda dire.
In Italia serpeggia la paura, l'insicurezza.
Sentimenti scaturiti da quell'arma che ha mostrato la parte più tagliente e pericolosa.
perchè? Perche in Italia non si è mai riusciti a controllare il fenomeno dell'immigrazione.
Le leggi c'erano, ma non si sono applicarte.
Non solo.
C'è stato un snaturamento di queste leggi.
La Bossi- Fini anzichè essere migliorata nei difetti è stata peggiorata attraverso le così dette sanatorie che tanto piacciono alla sinistra.
Sanatoria= entrata incontrollata di gente in un paese.
Conseguenza? E' entrato un po' di tutto, da chi è venuto in Italia con buone intenzioni, con voglia di lavorare, di integrarsi nella società, ma anche e soprattutto chi ha visto l'Italia come il paese dei balocchi nel quale tutto era permesso, tutto era impunito.
Si poteva rubare, delinquere, spacciare droga senza che nessuno alzasse un dito.
questo tipo di politica ha innescato un circolo vizioso per cui neanche le forze dell'ordine erano motivate a compiere il proprio dovere.
Il governo ha quindi adottato delle misure efficaci e forti per invertire la rotta.
Giudicate da molti come razziste, che ledono i diritti umani, discriminatorie, queste misure sono in perfetta [...]

Leggi tutto l'articolo