IMU: Letta dà il contentino ad Alfano, che poverino...

Letta sa che il pagamento della seconda rata dell'IMU, l' eventuale incapacità a salvaguardare almeno la bandierina politica issata dal PDL, toglierebbe, ad Alfano, ogni possibile giustificazione alla sua permanenza in questo Esecutivo. Alfano si atteggia a difensore della politica economica posta a base del programma del PDL.
Motiva la presenza dei ministri pidiellini con la necessità di evitare la mania del PD a risolvere tutto con le tasse.La legge di Stabilità, che prevede aggravi pesantissimi, aumenti di tutto, e nessuna provvidenza, è in senso del tutto opposto alla filosofia economica del PDL.
Ma Alfano non riesce a far valere le ragioni, i suggerimenti del suo Partito, persistendo, ciò nonostante, nella determinazione di sostenere Letta ed il suo Esecutivo.
Lo stesso Alfano, però, sembra essere soddisfatto di aver ottenuto il non versamento della seconda rata IMU , ritenendo di poterlo vantare nella prossima resa dei conti nel suo Partito.
Finge (?) di non vedere che Letta lo prende in giro, perchè fa in modo che l'aumento di tutte le altre tasse sia percepito come un riparo al capriccio di Berlusconi di annullare la tassa sulla casa, una assurda imposizione, che ha dovuto subire. L'IMU, se nulla cambierà, si pagherà, maggiorata, con altri diversi nomi.
Il PDL trarrà le giuste dovute conclusioni, e Alfano rimarrà, coi suoi "saggi" ministri, a sventolare la sua bandierina, come per essere arrivato primo, tra le risatine di scherno del pubblico piddino, e scambierà quelle per applausi...

Leggi tutto l'articolo