IN STRADA

 Ho preso i miei due rasoi, con uno ho dimezzato i capelli con l'altro ho eliminato tutta la barba.
Ho lasciato solo un pizzetto minuscolo, un groviglio peloso, e ora quando mi guardo allo specchio mi sembra di avere un ragno appeso al mento.Entro nel box doccia e ci rimango per mezz'ora almeno, fino a quando il vapore acqueo non forma una fitta nebbiolina bianca che mi avvolge testa e pensieri.Mi sono asciugato con la pelle d'oca addosso e con il mio "pipino" nascosto tra le palle.Ho messo i jeans quelli sbiaditi, la camicia blu e le scarpe verdi (o marroni) e sono uscito senza guardare l'ora.Il sole un po' di vento e le maniche arrotolate come piace a me.
Una frisk dietro l'altra dentro la bocca, e via a tutta velocità.
Cioè piano, fissando il panorama con le palpebre semichiuse.Osservo gli alberi mossi dal vento, sembrano anziani fare ginnastica, fermi, tenaci a combattere il tempo.
Le folate d'aria fanno frusciare le foglie e posso sentirne i fischi persino dentro la mia C...

Leggi tutto l'articolo