IS50

Charles de Jacques
50 candeline per l’IS
Era il 27 luglio del 1957 quando a Cosio d’Arroscia, un paese della Liguria occidentale non lontano dal Colle di Nava, si fondava l’Internazionale Situazionista. Il tempo sarebbe dunque quello degli anniversari, ancorché l’enfasi commemorativa sia rimasta al di sotto di quel che lasciava intendere il forte recupero della figura di Guy Debord in tutti questi anni seguiti alla sua auto-inflitta dipartita nel 1994.
L’evento maggiore è stato la mostra In girum et consumimur igni - The Situationist International (1957-1972) proposta prima al Central Museum di Utrecht (dicembre 2006-Marzo 2007) e in seguito passata al Museum Tinguely di Basel (aprile-agosto 2007). Per l’ottimo catalogo pubblicato da jrp|ringier (la copia di mio possesso è in tedesco) è stata indovinata un’aria (solo) esteriormente povera e demodé ma si tratta di un lavoro assai ben concepito da Stefan Zweifel, Juri Steiner e Haeinz Stahlhut. Buone le immagini nel corpo, buona e ricca ...

Leggi tutto l'articolo