ITALIA: IL GRANDE INGANNO: DA MAASTRICHT A LISBONA

PREMESSANel corso di questi anni ho scritto diversi articoli sottolineando alcune sentenze o leggi che, a mio parere, presentavano diverse anomalie:- violazioni costituzionali nell'esercizio della politica monetaria (http://www.altalex.com/index.php?idnot=37819 );- attentato agli organi costituzionali( http://paolofranceschetti.blogspot.com/2007/11/attentato-agli-organi-costituzionali.html );- La costituzione inesistente, abbiamo perso tutto (http://paolofranceschetti.blogspot.com/2009/01/la-costituzione-inesistente-abbiamo.html );- Il lodo Alfano? Un falso bersaglio, l'Italia ha perso la tutela dei diritti umani (http://paolofranceschetti.blogspot.com/2009/10/il-lodo-alfano-un-falso-bersaglio.html )Non riuscivo a spiegarmi, allora, perché questi fatti non venissero segnalati, commentati e, soprattutto, perché i media tacessero la “pericolosità” di quanto stava accadendo.Oggi, probabilmente, ho capito il perché di quell'assordante silenzio.Quella che vi sto per raccontare è la storia di un grande inganno, un inganno che parte da lontano, sin dalla fine della seconda guerra mondiale.E' la storia di un progetto (eversivo???) che vuole l'Europa governata da una oligarchia.Poiché il progetto subisce, nel 1992, un'importante accelerazione, è da tale anno che inizieremo a raccontare questa storia.MAASTRICHTIl 29 gennaio 1992 viene emanata la legge n.
35/1992 (Legge Carli – Amato) per la privatizzazione di istituti di credito ed enti pubblici.Passano pochi giorni ed ecco un'altra data cruciale, il 07 febbraio 1992.
In questa data avvengono due fatti estremamente importanti per la realizzazione del progetto:- viene varata la legge 82 con cui il ministro del Tesoro Guido Carli (già governatore della Banca d’Italia), attribuisce alla Banca d’Italia la facoltà di variare il tasso ufficiale di sconto senza doverlo più concordare con il Tesoro.
Ovvero dal 1992la Banca D'Italia decide autonomamente per lo Stato italiano il costo del denaro;- Giulio Andreotti come Presidente del Consiglio assieme al Ministro degli Esteri Gianni de Michelis e il Ministro del Tesoro Guido Carli firmano il Trattato di Maastrich, con il quale vengono istituiti il Sistema europeo di banche centrali (SEBC) e la Banca centrale europea (BCE).
Il SEBC è un’organizzazione, formata dalla BCE e dalle banche centrali nazionali dei paesi dell’Unione europea, che ha il compito di emettere la moneta unica (euro) e di gestire la politica monetaria comune con l’obiettivo fondamentale di mantenere la stabilità dei prezzi.I cittadini italiani non [...]

Leggi tutto l'articolo