#ITALIARIPARTE … verso il burrone di Eugenio Orso

C’era una volta la catena involutiva sinistroide, avanguardia del collaborazionismo nei confronti dei Mercati & Investitori, Pci del crepuscolo- Pds –Ds –Piddì.
Dal 1991 al 2007, cioè dallo scioglimento del Pci alla nascita del Piddì, ma soprattutto da lì ai giorni nostri, la “trasformazione” della sinistra nell’ombra servile del turbocapitalismo non ha conosciuto soste e, in parallelo, sono cresciute a dismisura, nel nostro paese, disoccupazione, povertà vera e disuguaglianze sociali.
All’involuzione della cosiddetta sinistra, che ha liquidato definitivamente i comunisti e abbandonato le classi povere al loro destino, ha corrisposto una caduta ormai di lungo periodo di molti indicatori dell’economia italiana.
Basti pensare che a fronte di un rapporto Debito/Pil di circa il 98%, nel 1991 (anno di morte del Pci e dell’Urss), nel 2015 siamo arrivati oltre il 132%, mentre la disoccupazione ufficiale è salita da poco più del 7% a oltre l’11% (quella reale è oggi molto più alta).
Tutto ciò ...

Leggi tutto l'articolo