Ieri si diceva e oggi si dice - 20gennaio2013

Cose buone dal mondo. Long version. (Astenersi perditempo e farfalloni feisbucchiani).
La frase non è nuova. Che il fascismo e il Duce hanno fatto 'anche' cose buone. Bontà sua e loro: quegli uomini valenti e animosi dei 'sabati fascisti' e della ginnastica sulle pubbliche piazze. Ma chi non fa 'anche' cose buone nel breve volgere di una vita qualchessia? Perfino di ladri notori e ubriaconi e fedifraghi che picchiavano le mogli si legge sulle lapidi cimiteriali che erano 'padri affettuosi e mariti fedeli', chi l'avrebbe mai detto.
E, a Norimberga, nel corso del famoso 'processo' che da quella città prende nome, si ascoltavano testimoni a difesa che affermavano davanti ai giudici, di notori kapò e aguzzini dei campi di sterminio nazisti, che erano buoni padri e amavano coltivare le rose in giardino, che cari.
Quella frase delle 'cose buone' del dux de noantri io l'avevo già sentita pronunciare da gente qualunque, ordinary people, gente comune – che l'aveva, a sua volta, ascoltata in f...

Leggi tutto l'articolo