Il 15 aprile 1967 ci lasciava il Principe della Risata TOTÒ - Vogliamo ricordarlo anche per il suo convinto antifascismo, che si rivelava chiaro nel suo umorismo geniale e pungente...

 

 
.
.
seguiteci sulla pagina Facebook Curiosity 
.
.
 
Il 15 aprile 1967 ci lasciava il Principe della Risata TOTÒ - Vogliamo ricordarlo anche per il suo convinto antifascismo, che si rivelava chiaro nel suo umorismo geniale e pungente...
Come non rendersi conto dell'antifascismo di Totò - Spesso ha interpretato in modo magistrale "fascisti" rendendo un ritratto tanto grottesco quanto realista delle realtà dell'epoca. Tante altre volte si è imbattuto nei nazi-fascisti e sempre divertentissimo, geniale e pungente, ne ha comunque sottoliniato l'orrore.
I due marescialli – La pernacchia anti nazifascista:
https://www.youtube.com/watch?v=g8883ENAVEE
I due colonnelli – La carta bianca:
https://www.youtube.com/watch?v=gMVpOZxUtgw
 
A Roma si susseguono senza sosta rastrellamenti da parte della Gestapo e dei fascisti delle Brigate Nere, della banda Muti e della Banda Koch,  alla ricerca di partigiani e antifascisti. Un giorno, durante un rastrellamento, per non farsi prendere...

Leggi tutto l'articolo