Il Bari e Ventura si dicono addio: Mutti nuovo allenatore

Dopo le contestazioni degli ultimi giorni per i risultati poco brillanti dei biancorossi, la società pugliese ed il genovese hanno deciso di rescidere consensualmente il contratto: lo sostituirà l'ex tecnico del Modena.
E' l'ottava panchina che salta in A Il Bari ha sciolto in serata il rapporto contrattuale con il tecnico Giampiero Ventura e contestualmente ha ingaggiato, per concludere la stagione, Bortolo Mutti.
Questo è il risultato di una giornata convulsa nella quale ci sono voluti due incontri per decretare la fumata bianca e considerare conclusa l'esperienza pugliese del tecnico ligure (iniziata con il campionato nella massima serie 2009-2010).
Nel pomeriggio (dopo aver regolarmente guidato la seduta e assistito alla partitella con i dilettanti del Cerignola), Ventura si è incontrato infruttuosamente con il direttore sportivo del Bari, Guido Angelozzi, e solo in serata, dopo un colloquio in sede con il presidente Matarrese, e' stata trovata la soluzione.
"La società – si legge nel comunicato di commiato pubblicato dal Bari calcio sul suo sito web - a conclusione del periodo di intensa collaborazione, ringrazia il tecnico e i suoi collaboratori per il lavoro svolto con grande professionalità e augura loro la prosecuzione di una carriera ricca di soddisfazioni".
Il club di Strada Torrebella riparte da Bortolo Mutti, reduce nella passata stagione dalla retrocessione in serie B con l'Atalanta: guiderà Gillet e compagni a partire dalla prossima gara interna contro il Genoa.
Intanto domani, in mattinata, Giampiero Ventura - che nella passata stagione era stato definito 'il profeta del calcio-libidine' - prenderà congedo dalla piazza sportiva con una conferenza stampa allo stadio San Nicola.
Quella di Mario Beretta alla guida del Brescia era durata due mesi, quella di Giampiero Ventura invece tutto il girone di andata e cinque partite di quello di ritorno.
Anche se la situazione si era messo male già da parecchie settimane e la sua panchina fosse in bilico da tempo.
Due panchine quelle del Brescia e del Bari legate in qualche modo, visto che l'esonero del tecnico barese arriva proprio dopo la sconfitta per 2-0 con i lombardi, tornati con Beppe Iachini in panchina.
Un esonero fortemente invocato dalla tifoserie pugliese, di fronte alla quale alla fine si è dovuto arrendere anche il presidente Vincenzo Matarrese, che fino all'ultimo ha difeso il suo allenatore.
Con Ventura salgono dunque a otto i cambi di panchina in serie A.
Prima di Beretta l'ultima panchina in ordine di tempo a saltare in serie A era stata [...]

Leggi tutto l'articolo