Il Card. ERSILIO TONINI

  Il Card.
Ersilio Tonini che ha raggiunto la Casa del Padre pochi giorni fa, ha lasciato un fortissimo ricordo nella nostra città.
Egli infatti era venuto a concludere solennemente le “Feste quinquennali” ed insieme l’Anno del Rosario il 12 ottobre 2003 in Cattedrale.
La Sua presenza ha costituito per noi e per tutta la città un dono prezioso che veniva a continuare la tradizione che sia un Cardinale a concludere tali feste.
Il Card.
Tonini, invitato dall’allora nostro Vescovo Mons.
Andrea Bruno Mazzoccato, aveva accettato con gioia di venire in mezzo a noi per onorare la Vergine Benedetta e aiutarci a cogliere il significato della nostra vita cristiana alla luce dell’esempio di Maria, che in maniera privilegiata ha vissuto e vive in comunione con Cristo.
  Era stato accolto da una moltitudine di fedeli con tanta gioia e gratitudine, e la giornata del 12 ottobre 2003 è stata per la nostra comunità un grande dono di grazia.
Questi alcuni tratti dell’omelia pronunciata dal cardinale Ersilio Tonini nella chiesa cattedrale di Adria in quella domenica, con un forte appello a genitori e ad educatori: ”Sono i genitori, la famiglia la prima realtà nella quale il bambino  apprende la fede, i genitori sono i primi responsabili dell’educazione cristiana delle future generazioni, la fede sarà trasmessa e conservata solo dalla famiglia, piccola chiesa domestica, piccola comunità; le mamme ed i papà hanno una grande responsabilità, solo dai genitori i figli conosceranno il bene ed il male”.
Mons.
Tonini aveva presieduto la solenne concelebrazione eucaristica a chiusura delle  Feste Quinquennali in onore della  Madonna del Rosario che si sono celebrate dal 5 al 12 ottobre 2013.  Un’antica tradizione  risalente ad un voto espresso dalla  popolazione di Adria nel 1717 perché la città venne salvata da un’epidemia di tifo; furono così istituite solenni celebrazioni da tenersi ogni cinque anni.
Molte le personalità della Chiesa che nel corso dei secoli hanno sostato  in preghiera davanti all’antica immagine della Madonna del Rosario che è custodita nella chiesa cattedrale, posta sull’altare di destra del transetto.
Cardinali, vescovi, sacerdoti e tanti fedeli, tra questi i patriarchi di Venezia Pietro la Fontane e Adeodato Giovanni Piazza, l’arcivescovo di Bologna Giacomo Lercaro.
Il cardinale era stato accolto festosamente sul piazzale della cattedrale da una gran folla di fedeli; il cardinale, appena  sceso dall’auto, ha subito salutato i bambini, le mamme ed i papà, poi attraversando [...]

Leggi tutto l'articolo