Il Carnevale di Notting Hill a Londra

Il Carnevale di Notting Hill a Londra 24-25 agosto 2008 VEDI L’ALBUM INSERITO NELLA COLONNA A DESTRA   Durante l'ultimo week-end di agosto, Londra ha ospitato nel suo quartiere di Notting Hill il più grande Carnevale caraibico al mondo dopo quello di Rio de Janeiro.
Milioni di persone proveniente da tutto il mondo si riversano a Notting Hill per assistere alla sfilata dei  costumi coloratissimi.
Per chi ama la musica e la sua storia, Notting Hill è uno dei centri assoluti.
Tra gli altri Jimi Hendrix, i Rolling Stones, i Pink Floyd, Eric Clapton e i Led Zeppelin, hanno abitato questo quartiere.
Verso le otto di sera, le bancarelle che offrono specialità esotiche chiudono i battenti e le band locali ripongono gli strumenti.
Ma con un po' di astuzia e un pizzico di fortuna si riesce a intrufolarsi in uno dei tanti party privati per proseguire i festeggiamenti fino a tarda notte.
Al Carnevale possono partecipare tutti, senza dover pagare un biglietto d'ingresso: basta recarsi nel quartiere e buttarsi nella mischia.
Ristoranti, locali stravaganti, negozi originali, bancarelle di antiquari: a Notting Hill si respirano le atmosfere vivaci tipiche di un quartiere dove risiedono artisti e gente comune, inglesi e non, in un insieme di culture e ambienti diversi.
Questa grande festa risale al 1965, e in origine era un evento locale della parte ovest di Londra tenuto dalla comunità caraibica londinese, ma poi questo evento si è evoluto come la più grande e importante festa di strada in Europa.
I numeri dell'ultima edizione parlano chiaro: oltre 2.000.000 visitatori nel week-end; un percorso lungo quasi 6 km; 70 unità di spettacolo composte da bande musicali di vario tipo che partecipano alla sfilata; vi sono circa 41 sistemi audio statici situata all'interno della zona del carnevale; più di 16.000 diversi dischi suonati e 300 bancarelle alimentari a disposizione; presenti oltre 50.000 partecipanti attivi, per un totale di 15.000 costumi, 150.000 pennacchi piumati, 30 milioni di paillettes, 100 litri di vernice decorativa per il corpo e oltre 1 milione di ore spese per fare e decorare i costumi.
Inoltre sono stati consumati durante il Carnevale: 5 tonnellate di pollo; 30.000 pannocchie di mais; 15.000 banane fritte; 1 tonnellata di riso e piselli; 1 tonnellata di tortelli giamaicani; 12.000 frutti di mango; 16.000 noci di cocco; 5 milioni di bevande calde e fredde; 10.000 litri di birra giamaicana; 25.000 bottiglie di rum; 70.000 litri di succo di carota.
La domenica è ufficialmente la giornata dei bambini, ma ci sono [...]

Leggi tutto l'articolo