Il Governatore di Bankitalia, Visco, preso con le mani nella marmellata...

Mentre Renzi rispondeva in malo modo alla vecchia signora che, derubata dei suoi risparmi dall’accozzaglia politico-finanza che ci governa, giustamente gli aveva dato del malfattore, qualcuno, niente meno che il cugino del nostro premier-avatar, l’avv.
Michele Gentiloni Silveri presentava un esposto-denuncia contro il muro di ignominia che si chiama Bankitalia, firmato da tale faccendiere, tale Pietro D’Aguì, manager di un istituto finanziario, la BIM, per una serie di ispezioni contraddittorie e fasulle, nell’ambito del passaggio di pacchetti azionari con la ben nota Veneto Banca, un altro di quegli istituti a delinquere che Renzi ha aiutato a predare i propri clienti.
L’esposto, anche se diretto alla famosa e disattenta “vigilanza”, nelle persone di due alti funzionari, Gatti e Barbagallo, compromette in modo plateale l’”intoccabile” Governatore Ignazio Visco, ad un mese dalla scadenza del mandato, visto che la procura di Roma ha aperto subito un’inchiesta, e vuol vederci chiaro.
Il ...

Leggi tutto l'articolo