Il M5S rischia di scomparire!

Quando sei mesi fa si consumò lo strappo sulla legge elettorale di tipo tedesco (sic!), con una motivazione ridicola, stante i presupposti di un accordo inter-partes praticamente unanime a livello parlamentare, fummo tra i pochi a sostenere che si era trattata di una trappola tesa contro i grillini, e che questi avevano abboccato.
La dimostrazione fu che nessuno, a parte loro, protestò contro questo arbitrio che il “levantino” capo della commissione elettorale del PD, detto anche il “giuda” Emanuele Fiano, aveva innalzato a motivo scatenante (i collegi dell’Alto Adige!).
Né Berlusconi, né Salvini, né tanto meno la Meloni si strapparono le vesti.In realtà esisteva già da tempo il progetto del “rosatellum” (dal nome di altro giannizzero renziano), che era stato appositamente costruito per spazzare via il M5S, e per lo meno, triturarlo a livello di presenza parlamentare: e, badate bene, si trattava di un progetto che ribaltava del tutto la vecchia legge elettorale renziana, bocciata dal r...

Leggi tutto l'articolo