Il Milan pensa al futuro Ganso, Balotelli o Bendtner

MILANO, 17 febbraio - Ibra vuole garanzie.
In tempi brevi perché vuole vin­cere a tutti i costi la Champions League.
Purtroppo per lui e per il Milan anche questo rischia di non essere l’anno buono.
Ribaltare lo 0- 1 di San Siro a Londra contro il Tottenham appa­re un’impresa dif­ficile anche se non impossibile.
Allegri ieri matti­na a Milanello ha chiesto ai suoi giocatori di ritro­vare la serenità necessaria per affrontare adesso il campionato.
Ibra (otto titoli nazionali vinti su nove ai quali ha preso parte) ap­pare come il migliore degli amu-l­eti, ma lo svedese non vuole più accontentarsi.
TOP TEAM - Già alla vigilia della sfida contro il Tottenham e an­che nel tumultuoso dopo-partita di San Siro, Ibrahimovic ha pub­blicamene ammesso di aver ri­cevuto dalla società precise ga­ranzie sull’allestimento di una squadra competitiva ai massimi livelli anche in Champions Lea­gue.
In attesa di fare chiarezza sui contratti in scadenza (quelli di Ambrosini, Pirlo, Sededorf e Nesta sono i più pregiati) il club di via Turati ha messo nel miri­no almeno quattro acquisti im­portanti, a dir poco fondamenta­li.
POKER D’ASSI -Ganso,Balotelli (in alternativa il gigantesco da­nese Bendtner) e Cissokho, oltre al rientrante Astori, potrebbero vestire la maglia rossonera fin dalla prossima stagione.
Il brasi­liano del Santos ha confessato in un’intervista esclusiva pubblica­ta ieri sul Corrie­re dello Sport che il suo destino cal­cistico lo condur­rà quasi certa­mente a Milano.
La squadra rosso­nera in questo momento appare in vantaggio, avrebbe addirittura già in mano l’impegno scritto del giocatore, mentre l’Inter, nonostante l’im­portante mediazione di Leonar­do, appare attualmente in ritar­do.
VICE- IBRA - Mago Zlatan, oltre che essere sostenuto con nuova dose di fosforo (Gansoappunto), pretende di avere un suoalter ego,un attaccante che lo possa sostituire senza fargli pesare troppo la responsabilità di una gestione totale,full time,dell’at­tacco milanista.
Balotelli si can­dida e si ricandida in continua­zione come compagno di avven­tura di Ibra dopo la breve paren­tesi nerazzurra.
Lo svedese ha recentemente rispedito al mit­tente la «raccomandata» prove­niente da Manchester ( sponda City) ma tutto, come sempre, è possibile quando c’è di mezzo il grande mediatore Mino Raiola,agente sia di Ibra che di Balo e, in questo momento, principale consulente di mercato del Milan.
GIGANTE - Ma al Milan piace an­che il gigantesco (194 centimen­tri) danese Nicklas Bendtner [...]

Leggi tutto l'articolo