Il Milan su Hernanes. Leonardo mediatore

Kakà, Pato e Thiago Silva.
Uno dal San Paolo, uno dall’Internacional Porto Alegre e uno dalla Fluminense: non c’è club italiano che ab­bia investito direttamente sul Brasile quanto il Milan.
Kakà costò 8,5 milioni nel 2003, a 21 an­ni, Pato 22 milioni nel 2007, non ancora diciot­tenne (arrivò a gennaio del 2008), Thiago Silva 10 milioni a 25 anni pochi mesi fa.
E’ un filo ros­so quello che corre da Milanello al Sudamerica.
E in e dal Brasile Ariedo Braida va e torna spessis­simo.
L’ultimo sogno si chiama Anderson Hernanes de Carvalho Andrade Lima.
E i sogni brasilia­ni il Milan ha dimostrato in passa­to di riuscire a raggiungerli.
Her­nanes ha 24 anni, è un regista, ben strutturato fisicamente (un metro e 83 centimetri di altezza per 79 chili di peso), il suo club ha rifiutato un’offerta che arriva a 15 milioni del Barcellona la scorsa estate, valutan­do il giocatore intorno ai trenta milioni di euro.
Il tipo di giocatore che il Milan ha in mente quando pensa alla stella del San Paolo, è a tutti gli effetti un nuovo Pirlo, con capacità di fare la diga, impostare, ma anche di giocare un po’ più avanzato, a ridosso delle punte: alla Seedorf, per intenderci.
HA GIA' VINTO MOLTI TROFEI - Alla sua età ha già vinto due campio­nato brasiliani, un bronzo olimpico a Pechino, una Bola de Prata nel 2008 (il premio che Placar ai migliori undici brasiliani del campionato, ruo­lo per ruolo), un premio del Times come miglior Under 23 del mondo.
In Brasile lo considerano un nuovo Kakà, ma per lui è davvero arrivato il momento di fare il salto.
E il Milan che programma il futuro, visto anche gli ottimi rapporti con il San Paolo (Leonardo in persona li ha), su Her­nanes non ha nessuna intenzione di mollare.
Un altro giocatore che la società rossonera ha valutato al Mondiale Under 20 e ha fatto segui­re nell’ultimo periodo in Brasile è Paulo Henri­que, 20 anni, mezzala del Santos.
Paulo Henri­que è un giocatore che in Italia era entrato an­che nel raggio di interesse della Lazio.
E’ chiaro che Hernanes rappresenta la prima scelta, come si deve anche dire che comunque i due sono giocatori diversi: più completa la stella del San Paolo, più offensiva la stellina del Santos, considerata comunque il miglior giocatore del Mondiale Under 20

Leggi tutto l'articolo