Il NO ha vinto, e l’Italia?

La campagna referendaria ha offerto un reality show poco edificante; la voce di tanti che, su entrambi i fronti, si sono impegnate sinceramente convinte di fare l'interesse del Paese è stata sommersa da un vociare scomposto.
Si sono confrontati due populismi: quello irriflesso meglio rappresentato da Salvini e quello opportunista icasticamente espresso dall’immagine del Presidente del Consiglio che fa rimuovere la bandiera europea alle sue spalle.Ha vinto il NO ed è facile immaginare che molti interpreteranno il risultato come un evento da festeggiare e anche questa vittoria, presunta, avrà molti padri.Ovviamente è legittimo che chi ha votato NO consideri positivamente il risultato elettorale.
Certo le tante persone che lo hanno fatto responsabilmente e coscienziosamente potranno rallegrarsi dello scampato, dal loro punto di vista, pericolo ma dovranno convenire che il Paese non ha fatto alcun passo innanzi! Sarebbe stato più arduo sostenere la stessa cosa se avesse vinto il SI ma anc...

Leggi tutto l'articolo